ATTITUDES_spazio alle arti

Strada Maggiore, 90. Int. 16 – 40126 Bologna

Martedì – Venerdì 15.00/19.00

e il sabato su appuntamento

 

back to top

Recommendations of books and movies by No Joke Radio

Recommendations of books and movies by No Joke Radio

Il team di No Joke Radio ha preparato 3 consigli di visione e 3 consigli di lettura per affrontare con maggiore consapevolezza i temi dell’evento “Post-colonial Musics & Cultures”.

Small Axe è una serie TV inglese, diretta da Steve McQueen, che parla della vita degli immigrati dalle Indie Occidentali a Londra tra il 1960 e il 1980. Il titolo viene da un proverbio giamaicano “Small axe fall big tree”, conosciuto dal grande pubblico per essere stato utilizzato da Bob Marley nel brano “Small Axe”.

Small Axe is a British film series, created and directed by Steve McQueen, that speaks about the lives of West Indian immigrants in London from the 1960s to the 1980s. The title comes from Jamaican proverb “Small axe fall big tree”, widely known for having been readapted by Bob Marley in his “Small Axe”.

Ancora un giorno di Raúl de la Fuente e Damian Nenow è un film d’animazione che presenta la storia del giornalista polacco Ryszard Kapuscinski, che durante gli anni ‘70 ha raccontato la guerra civile angolana. Il film è stato presentato alla 71ma edizione del Cannes Film Festival e nel 2018 è stato premiato come Best European Animated Feature Film all’European Film Festival.

Another day of Life by Raúl de la Fuente and Damian Nenow is an animated documentary presenting the story of the Polish journalist Ryszard Kapuscinski, who covered the Angolan civil war (among many others) during the ‘70s. It was presented at the 71st Cannes Film Festival and was awarded as the Best European Animated Feature Film at the European Film Festival.

Reggae Britannia è un documentario della BBC che racconta come il mondo del reggae britannico è giunto nel Regno Unito negli anni ‘60 e ha influenzato la musica e società inglese nei decenni successivi.

Reggae Britannia is a documentary by BBC that moves into the world of British reggae showing how it came from Jamaica in the 1960s to influence, over the next 20 years, both British music and society. 

In Remixology Paul Sullivan prende in esame le origini della musica dub, sia come un genere ma soprattutto come un approccio e un’attitudine alla vita. L’autore fa tappa in città come Londra, Berlino, Toronto, Bristol e New York per studiare in quali di esse la musica dub ha avuto il maggior impatto e che influenze ha avuto su altri generi musicali come il post punk, dub-techno, jungle e la dubstep.

In Remixology by Paul Sullivan examines the origins of dub as a genre, approach, and attitude. The author stops off in London, Berlin, Toronto, Bristol, and New York, exploring those places where dub had the most impact and investigates its effect on postpunk, dub-techno, jungle, and dubstep.

Edward Kamau Brathwaite è stato un poeta e storico caraibico. Ha iniziato a scrivere Rights of Passage, la sua prima collezione di poesie, nel 1967. Essa è ambientata nei Caraibi e tratta della storia di tutti quei popoli africani che hanno dovuto affrontare prima l’allontanamento forzato dalle loro terre, poi le sofferenze della schiavitù e infine le difficoltà di porre le proprie radici in un nuovo mondo.

Edward Kamau Brathwaite was a Caribbean poet and historian. He began writing Rights of Passage, his first poetry collection in 1967. Set in the Caribbean, the collection traces the movement of the black people’s dispossession of their African homeland, the sufferings of the Middle Passage and slavery, and struggle to find their footing in the new world and beyond.

Intonations racconta la storia di come gli abitanti delle città angolane nell’ultima fase coloniale (1945-74) hanno utilizzato la musica come strumento per rispondere ai loro oppressori coloniali, per definire cosa significasse essere angolani e che cosa speravano di ottenere con l’indipendenza. L’autrice, Marissa J. Moorman, sottolinea il ruolo che ha avuto a musica popolare prodotta e suonata nelle baraccopoli della capitale Luanda nel definire l’identità nazionale angolana. 

Intonations racconta la storia di come gli abitanti delle città angolane nell’ultima fase coloniale (1945-74) hanno utilizzato la musica come strumento per rispondere ai loro oppressori coloniali, per definire cosa significasse essere angolani e che cosa speravano di ottenere con l’indipendenza. L’autrice, Marissa J. Moorman, sottolinea il ruolo che ha avuto a musica popolare prodotta e suonata nelle baraccopoli della capitale Luanda nel definire l’identità nazionale angolana. 

“Post-colonial Musics & Cultures”.